collaboratori

Rossana Mantese

ROSSANA MANTESE

Attrice

Nata a Valdobbiadene nel 1990. Diplomata nel 2013 alla scuola triennale di formazione per l’attore Accademia Teatrale Veneta di Venezia dove studia con docenti tra cui Karina Arutynyan, Toni Cafiero, Vlamir Granov,Ted Keijsier, Sandra Mangini, Laura Moro, Nicoletta Robello, Riccardo Bellandi e Silvia Gribaudi.  La sua formazione teatrale comincia nel 2004 a Montebelluna (TV) con l’attrice Valentina Paronetto e la drammaturga Xenia De Luigi.
Nel 2013 prende parte a produzioni teatrali di Commedia dell’Arte con Paola Bigatto e Michele Modesto Casarin, L’Orlando Innamorato, con Daniele Salvo L’Istruttoria di P. Weiss e con Adriano Iurissevich Menti. Quest’ultimo progetto nasce da una collaborazione con gli allievi drammaturghi della Scuola Paolo Grassi di Milano e il drammaturgo Hosé Sanchis Sinisterra.
Studia Commedia dell’Arte a Venezia con  Adriano Iurissevich, Michele Casarin, Andrzej Leparski, Nelly Quette e Stefano Perocco.
Dal 2014 entra a far parte della compagnia “Venezia Inscena” per lo spettacolo  Il vecchio geloso con la regia di Adriano Iurissevich.
Attualmente collabora ad un progetto di cinema-teatro per il film IN GUERRA per la regia di Davide Sibaldi e con la compagnia Woodstock teatro per lo spettacolo Talkin’ Woody Guthrie.

eleonora ribis

ELEONORA RIBIS

Attrice

Vive fra l´Italia e la Francia. È autrice, regista e attrice e ha una formazione culturale e teatrale orientata al mondo dell´infanzia. Ha frequentato a Bologna il master in Letteratura per l´infanzia dell´Accademia Drosselmeier e si ė laureata allo IUAV di Venezia con una tesi specialistica sul teatro per i piccolissimi. La sua formazione teatrale avviene in contesti molto innovativi come il Corso di perfezionamento in Linguaggio del teatro ragazzi della Scuola d´arte drammatica Paolo Grassi di Milano, il Corso di drammaturgia della Scuola Holden di Torino e il Corso di alta formazione teatrale con specializzazione in tecniche vocale e del suono, curato dalla Socíetas Raffaello Sanzio a Cesena. Con quest´ultima compagnia ha anche lavorato come attrice in lavori come Madrigale appena narrabile (2007) e Il teatro anatomico dei bambini (2009) di Chiara Guidi e Scott Gibbons. Nel 2009 ha fondato a Bologna la compagnia di teatro per l´infanzia Franny & Zooey e ha messo in scena Viene buio viene luce, spettacolo finalista del Premio scenario infanzia 2008. Dal 2010 ha un rapporto continuativo di produzione con il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia come attrice di Scart e come autrice e interprete degli spettacoli Di terra di semi (2012), Cuore di carta (2013), La scatola dei giochi (2014). Dal 2012 lavora in Francia come attrice e regista con le compagnie di per l´infanzia come La Boîte Noire di Reims e L’artifice di Dijon. Con Woodstock Teatro ė interprete in Un Piccolo Principe (2014).

irene canali

IRENE CANALI

Attrice

Nasce a Verona nel 1990. Si diploma al liceo classico Scipione Maffei di Verona, indirizzo linguaggi non verbali e multimediali, e frequenta un corso di recitazione di due anni presso il Teatro Stabile di Verona con Michela Ottolini, con la quale prenderá parte allo spettacolo “Nella vita delle donne non c´é posto per la violenza” al Teatro Alcione di Verona.
Sia laurea allo Iuav di Venezia in Arti visive e dello Spettacolo nel 2012 con l’elaborato “La parola tra logos e phone, per una rimotivazione del linguaggio teatrale”, visionata da Claudio Longhi. All’interno dell’universitá, tra i vari, segue i laboratori pratici di teatro diretti da Karina Arutyunyan, Leo Muscato e Gigi Dall’Aglio. Negli stessi anni partecipa a seminari, quali “Il lavoro dell’attore su se stesso”, “Monologo, istruzioni per l’uso”, “Le circostanze date” a cura di Karina Arutyunyan e collabora con la compagnia Empusa Teatro in “Lou Salome”, “Dialoghi con Pavese” e “Bersabea”, con il quale partecipa al Roma Fringe Festival nel 2012.
Studia all’Accademia d’arte drammatica Nico Pepe dove incontra Arturo Cirillo, Maurizio Schmidt, Andrea Collavino, Elena Bucci, Pierre Byland, Giovanni Battista Storti, Alex Cendron, Julie Stanzak, Maril Van den Broek nello spettacolo “Mort a vendre” che viene inserito nel programma del Mittelfest di Cividale, Claudio de Maglio e Giuliano Bonanni nel canovaccio originale di commedia dell’arte “La bottega dei miracoli”, e nella messa in scena di “Tutti al macello” di Boris Vian e “Orazi e Curiazi” di Brecht. Arricchisce lo studio accademico prendendo lezioni di tecniche vocali da Elena Arcuri e di danza contemporanea presso lo studio Arearea di Udine con Marta Bevilacqua. Con Woodstock Teatro ė interprete in Un Piccolo Principe (2014).

collaboratore_03

MICHELE ATHOS GUIDI

Attore

Nasce il 1988 ad Arezzo. Si diploma all’Accademia Teatrale Veneta nell’anno 2012/2013, durante la quale lavora con gli insegnanti: Paola Bigatto, Daniele Salvo, Toni Cafiero,Alessio Nardin, Vladimir Granov, Andrej Leparsky, Sanchis Sinisterra, Karina Arutyunyan, Renato Gatto, Ted Kaiser, Gigi Dall’Aglio, Nelly Quette, Adriano Iurissevich, Sandra Mangini, Michele Modesto Casarin.
È attore nel cortometraggio di Amin Wahidi “L’ospite” vincitore del premio cittá Venezia alla Biennale Cinema.
Nel luglio 2014 debutta con lo spettacolo “The Debt” con la compagnia americana dell’Accademia dell’Arte di Arezzo al Crisis Festival regia di Michele Bottini e Scott McGhee allo spazio teatrale “La stalla” di Arezzo.
A marzo 2014 partecipa alla “Giornata del teatro” in Senato a Roma come rappresentante dell’Accademia Teatrale Veneta,con scritti di Leo de Berardinis.
Da febbraio a marzo replica lo spettacolo per osterie e ristoranti “Cicchetti Teatrali, aspettando qualcosa” della compagnia Gesti per niente, fondata insieme ai compagni diplomati della stessa classe.
In settembre 2013 partecipa con lo spettacolo “Spring Boy” della compagnia Woodstock al festival Sguardi a Verona col suddetto spettacolo partecipa al festival del teatro “d’immagine e figura” al teatro Verdi di Milano in ottobre 2013.
Febbraio 2014 replica lo spettacolo al teatro Aurora di Marghera.
Attestato di frequenza alla scuola di teatro “Libera Accademia del teatro di Arezzo” triennio 2007/2010; nel 2009/2010 Un anno di corso della scuola Talent Center di Arezzo diretta da Daniele Marmi e Marzia Fontana.
Un anno di corso di doppiaggio con il maestro Mario Maldesi al centro “Il Garage” di Lucignano.
Sei anni di studio della batteria, tre dei quali alla scuola Croma di Arezzo con Antonio Aceti; tre anni di studio di chitarra autodidatta e un anno di studio della voce con Lucia Mazzei.

matteo moglianesi

MATTEO MOGLIANESI

Luci

Nato a Fermo nel 1983, si laurea magistrale in Scienze e Tecniche del Teatro allo IUAV di Venezia con una tesi sul teatro di George Tabori, con relatore Claudio Longhi.
Si laurea precedentemente al DAMS di Bologna con una tesi sul teatro di figura, con relatore Claudio Longhi. Incontra come insegnanti Claudio Coloretti, Luca Fontana, Walter Le Moli, Stefano Monti Margherita Palli, Monique Arnaud, Franco Ripa di Meana.
Attualmente lavora come tecnico luci e animatore di teatro di figura al Teatro del Buratto di Milano.

Andrea Facchin

ANDREA “WOB” FACCHIN

Musicista

Bluesman. A 16 anni comincia a suonare nei locali di Mestre dopo essere stato folgorato dal Blues. Sempre a metà tra tentazioni quasi progressive e un forte richiamo blues roots continua la sua attività su un doppio binario: da un lato le formazioni blues con i Mojo Snack (recensiti da Fabio Treves come una tra le più promettenti blues band giovanili), Travelling Souls, e dall’altro, con Igor Stoppa, fonda la Don Ciccio Philarmonic Orchestra (Arezzo Wave 2004) pubblicando 2 album. Parallelamente ha svariate partecipazioni come chitarrista e cantante in altri progetti musicali. Durante queste esperienze si forma come armonicista, cantante ed inizia lo studio dell’ukulele e del banjo, strumenti che poi entreranno a pieno titolo nelle sue esibizioni. Per circa 6 anni è insegnante di chitarra presso la scuola di musica Città Sonora di Mestre. Nell’ultimo periodo entra nella storica band The Hormonas con i quali collabora nel tour europeo di presentazione dell’album “A belly full of tears” ed entra da polistrumentista nel Gmg & The Beta Project. Tra i fondatori del collettivo artistico Moka da tre, collabora con Gianpietro Barbieri del gruppo poetico La Dura Madre, con Sandro Buzzati per lo spettacolo Lungo la traccia ed ha ripreso la sua attività Blues con Mr. Wob & The Canes.

Andrea Facchin
Susi Danesin

SUSI DANESIN.

Attrice

Entra nel mondo del teatro all’età di 15 anni, recitando nella compagnia dialettale “El vicolo” di Mestre, le commedie 1 X 2 di Oscar Wulten e I Balconi sul Canalazzo di Testoni. Dal 1996 al 2000 frequenta il Centro Sperimentale L’Oeil du si- lence in Francia, patrocinato da Marcel Marceau. Nel 2002 si laurea in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo all’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Negli anni frequenta laboratori di Maestri quali Yoshi Oida, Cesar Brie, Marco Paolini, EmmaDante, Paolo Nani, Lucia Vasini. Nel 2004 frequenta il corso per clowndottori dell’Associazione Ridere per Vivere presso Quelli di Grock a Milano. Nel 2005 frequenta il Master in Comunicazione e Linguaggi non Verbali e della Performance presso l’Università di Ca’ Foscari di Venezia. Nel 2004 fonda l’associazione Ridere per Vivere Veneto e si occupa di comico terapia negli ospedali, nelle carceri, nelle scuole, partecipando anche ad alcune missioni nell’isola di San Antao a Capoverde. Dal 2005 al 2012 fa parte del trio di Visual Comedy Perlamammadiado, con i spettacoli: Il circo di Sir Formifante (2005), L’ernia al disco del ballerino sexy (2007) e Last Mìnut con la regia di Vasco Mirandola (2008). Con il trio partecipa a diverse trasmissioni televisive: in onda su emittenti televisive del Triveneto e negli anni 2010 e 2012 collabora con Zelig Off in onda su Italia 1. Dal 2006 è so- cia-fondatrice del Libro con gli Stivali, libreria specializzata per ragazzi e compagnia teatrale, dove si occupa delle attività riguardanti la promozione della lettura e il teatro ragazzi. Con la compagnia teatrale “Libro con gli Stivali” realizza gli spettacoli: Da grande voglio essere felice (Premio Scenario Infanzia) con la regia di Gaetano Ruocco Guadagno (2010), Mio fratello è un re con la regia di Gaetano Ruocco Guadagno (2012), Venti denti da latte di Marta Dalla Via (2013). Da anni si occupa di formazione teatrale sia per ragazzi della scuola dell’obbligo che per adulti.