Le due strade

LE DUE STRADE

E’ una mostra fotografica realizzata utilizzando le dinamiche dell’arte d’installazione site specific.

E’ stata allestita all’interno della zona così detta dei Cubi del Parco Albanese_Bissuola all’interno dell’iniziativa SHERWOOD-LEGGENDA DI PRIMAVERA (link alla pag.) La zona dei “Cubi” è stata smantellata dalle sue casematte nell’inverno 2016, operazione del Comune per eliminare il problema dello spaccio nel Parco. La mostra si inserisce quini come possibilità di rivalutazione della zona proponendo una galleria artistica all’aperto. Il titolo della mostra rimanda alla poesia omonima di Guido Gozzano Le due strade e si pone come fil rouge tra le suggestioni che i fotografi chiamati a esporre hanno proposto.

Così come il poeta si trova davanti a Le due strade tra le quali poi compie la propria scelta, così il visitatore della mostra si trova a compiere una passeggiata tra le architetture industriali e di periferia del Parco Albanese-Bissuola, si trova a scrutare nei dettagli dei suoi elementi più preziosi:alberi, fiori, insetti… E dove tra la natura può scoprire l’anima del Parco: l’uomo. Un percorso tra fotografie che si integra col concetto di rivalutazione del Parco Bissuola che l’intero progetto SHERWOOD si pone, che vuole rispondere ancora una volta alla domanda: Se le città hanno un anima, dove si trova? (S. Settis) La mostra pone di fronte al visitatore una scelta: lasciare il Parco Albanese-Bissuola in mano al degrado o aiutarlo ad essere abitato e curato da ogni cittadino, anche solo per qualche ora al giorno, avendo cura di un pezzetto della propria città.

Fotografi in mostra: Fabrizio Brugnaro, Paolo Croci, Margherita Gnaccolini, Gabriele Rivoli, Eugenio Longo, Claudia Fumai, Ennio Torretti,Francesca Rizziato
Ideazione e Allestimento di Alessandra Dolce